Riccardo Fancini

0
Riccardo Fancini

Nato a Milano il 6 dicembre 1961, dice di sé: “Il mio elemento naturale è sempre stato la musica, che ho respirato in famiglia grazie a mio padre (jazz e classica) e a mio nonno musicista (opera lirica)”. A tredici anni si iscrive alla Civica Scuola di Musica di Milano per studiare chitarra classica, anche se i suoi interessi musicali spaziavano tra il rock e il jazz-rock. Inizia a comporre pezzi con la chitarra, e a sognare una vita nella musica.
Il percorso classico, prosegue fino al Diploma di Conservatorio, ma parallelamente cerca altri sbocchi musicali: “Per anni ho scritto canzoni a cui l’amico Giuliano Mori aggiungeva il testo: ero un ‘musicista’ in cerca di parole”. Nel corso degli anni alterna il lavoro di insegnante di chitarra, iniziato nel frattempo, con la presenza in varie formazioni di musica da camera, la realizzazione di trascrizioni e musiche originali.
Ma è all’inizio del nuovo millennio che esordisce come cantante nei Diàrio Carioca, gruppo dedito alla musica popolare brasiliana con cui nel 2010 registra il CD Caminho. L’esperienza di cantante apre la strada all’attività di cantautore: “Infatti, col passare del tempo, ho sentito il bisogno di scrivere…. di getto, per la necessità di lasciare fluire la mia emotività, per accogliere i pensieri che altrimenti si disperdono, scrivere i sentimenti impalpabili che mi attraversano. Così mi sono trovato ad essere uno 'scrittore' in cerca di musica”.
Dai testi all’attività di cantautore il passo è stato breve: creato un solido repertorio di canzoni, comincia a proporsi dal vivo e ai concorsi, entrando nella rosa dei finalisti del “Premio Lunezia”, del Concorso Nazionale “La lanterna d’oro” di Genova, del “Premio Poggio Bustone” e del concorso Botticino Music Festival del 2011, al quale ha vinto il Premio della Critica come miglior testo.


Tutto passa è il suo primo album come cantautore.