Fabrizio Colombo

0
Fabrizio Colombo

Cantare è la cosa che più mi è stata naturale nel corso degli anni e non solo per divertimento o voglia di esprimermi artisticamente… è stata piuttosto l’esigenza di far uscire il dentro, cosa che normalmente non si può fare con i discorsi e gli atti.
Ed è così che nascono le canzoni, e sono come delle immagini di vita, immagini di me”.

Fabrizio Colombo, missionario Comboniano, ha lavorato per 9 anni in Ciad. È produttore musicale e compositore; ha pubblicato vari album di canzoni e ha prodotto artisti africani della diaspora africana in Italia e in Europa.
Dal 1999 al 2005 è stato direttore del SAVE (Service Audiovisuelle pour l’Education) a Sarh in Ciad e direttore di una radio comunitaria FM (Radio Lotiko).
Durante questo periodo ha prodotto film per la televisione, alcuni dei quali partecipano al FESPACO (storico festival del cinema africano in Burkina Faso), e vari dischi di artisti africani construendo il primo studio di registrazione digitale del Ciad.

Sempre di più sono convinto che la musica deve essere al servizio dell’Uomo - continua Fabrizio - altrimenti è solo commercio, o vento di successo. Nelle mie canzoni ho cercato di parlare dei sentimenti, delle aspirazioni, delle lotte, del grido e del pianto, della gioia e della speranza di uomini e donne incontrati sul percorso della vita”.

Nel 2001 ha ricevuto a Modena il premio “Guglielmo Zucconi” per l’impegno a favore delle giovani generazioni.
Tornato in Italia, dal 2006 al 2012 è stato direttore di Nigrizia Multimedia a Verona, un centro di produzione multimediale per radio, video e musica. Nel 2007 ha creato AFRIRADIO.it, la prima web radio “africana” in Italia. E’ stato inoltre direttore artistico del Festival del Cinema Africano di Verona (Italia) dal 2006 al 2012.

E' attualmente direttore dello Zanzibar International Film Festival, dove ha ricevuto il "Chairman Award" nel 2012.
Da aprile 2014 è il direttore di SIGNIS Service Rome (SIGNIS è la Rete Cattolica Mondiale per i media e la Comunicazione), dove segue progetti multimediali soprattutto nel continente africano.

Ora Pachamama ripubblica in distribuzione digitale gli utlimi tre album di Fabrizio: “Giorno dopo giorno mi accorgo che la musica può partire dal cuore e parlare al cuore di ogni persona. Non so se sono riuscito del tutto a trasmettere quello che avevo dentro, ma una cosa è certa: queste canzoni parlano anche di me, della mia vita e del mio cammino di uomo come tanti, di “piccolo” missionario del Vangelo della liberazione, in un mondo sempre più prigioniero di una libertà umana senza amore”.

 

www.facebook.com/fabsave2009