Home

0

Label

Coerentemente con la nostra filosofia, il panorama musicale dell’etichetta si articola in diversi territori

Tutti nella stessa barca

(Single)

Il nuovo singolo di Fabrizio Colombo trae lo spunto da un pensiero di Papa Francesco: “Tutti nella stessa barca” è infatti la frase pronunciata da papa Francesco durante la via Crucis del 2020, in tempo di lockdown. Questa frase ha ispirato anche una serie di eventi promossi dalla famiglia Comboniana, raccolti sotto il progetto” Cantiere Casa Comune” (www.cantierecasacomune.it).

“La dura esperienza del viaggio dei migranti”-  racconta Fabrizio - “ la povertà causata da un'economia senza cuore, il non riconoscimento del diritto alla cittadinanza di molti afroitaliani: sono queste le storie che la canzone vuole descrivere, per condividerne i sentimenti e farci realizzare che, appunto, siamo tutti sulla stessa barca”.

Nel testo, frutto della consolidata collaborazione con Daniele Arzuffi, anch’egli artista della nostra etichetta, si fa riferimento al desiderio di cambiamento, di fronte alle tante porte che ancora si chiudono per chi fugge “il dolore e la follia”, al senso di estraneità che coglie chi è nato e cresciuto in una terra che non gli è permesso chiamare “casa mia”.

Il brano si avvale anche del featuring con Sidy Casse Lamine, giovane cantautore bresciano di origine senegalese, salito alla ribalta delle cronache per la sua partecipazione a X Factor 11.

Per la produzione Fabrizio si è affidato ai suoi collaboratori “storici”: a Roberto Arzuffi (con cui la collaborazione è più che trentennale) per gli arrangiamenti, e alla collaudata band che lo segue nei live.

La copertina è tratta dall’opera “Sospiro” di Paolo Baretta, per gentile concessione dell’autore (Foto di Luca Arzuffi).


Testo di Daniele Arzuffi
Musica di Fabrizio Colombo

Arrangiato e prodotto da Roberto Arzuffi
Registrato e mixato al Pachamama Studio - Bresso MI


Hanno suonato:

voce: Fabrizio Colombo, Sidy Casse
batteria: Davide Arzuffi
basso: Paolo Paracchini
chitarre, mandolino, tastiere: Roberto Arzuffi
tin whistle: Daniele Arzuffi
cori: Silvia Accurso, Francesca Mamotti, Valentina Paravati, Irene Valentini, Paola Valentini, Daniele Arzuffi, Roberto Arzuffi

 

(p) e (c) 2021 pachamama

num. catalogo PM2101


ascolta

people

ospiti, lavori in corso

Studio

Pachamama dispone di un proprio studio di registrazione, attivo dal 1992, nel quale realizza la maggior parte delle proprie produzioni. Questo consente, senza ovviamente precludere collaborazioni esterne, di ottimizzare i costi, ma soprattutto di avere un ambiente creativo nel quale artisti e produzione possano sviluppare le proprie idee. L’accento è ancora una volta posto sulla creatività, e sulla condivisione del fare musica.

Sotto il profilo tecnologico, lo studio, che è aperto anche a lavorazioni conto terzi, dispone di apparecchiature conformi agli standard industriali attuali (ProTools HDX, outboard e ascolti di qualità e così via), il che garantisce elevati livelli qualitativi ma anche un facile interscambio con altre strutture.

spartiti

spartiti e audio scaricabili

 

Identity

“Pachamama” è un’espressione quechua, l’antica lingua degli Inca, ancora oggi diffusa tra i nativi latinoamericani; il suo significato è “grande madre”, o “madre terra”. La scelta di questo nome (…) vuole essere un ideale abbraccio tra le nostre radici più prossime e un ideale universale: la musica come una grande madre che unisca le culture e i popoli di tutto il mondo.